E’ Aurum il drappo del Palio del Vecchio Mercato. «Aurum» è il titolo del drappo del Trentennale del Palio di Montebelluna. E’ stato svelato giovedì sera dal palco di piazza Dall’Armi, nel corso della manifestazione «I Giovedì Musicali» alla presenza dell’assessore alla Cultura Debora Varaschin e del presidente del Comitato Palio, Nicola Palumbo. Il drappo, che rappresenta la dea Bellona, la ruota del Palio e un atleta, è stato realizzato da una bravissima artista autodidatta 30enne montebellunese, Roberta Comacchio. Un Palio, quello che si terrà dal 28 agosto al 2 settembre, in cui già echeggia il ricordo di Marco Montagner, l’atleta di Posmon prematuramente scomparso nel marzo scorso. Un ricordo e una dedica toccanti quelli espressi nelle parole profonde e dense di emozione dell’assessore Debora Varaschin. Poco prima era stato premiato anche il giovanissimo artista del Liceo Veronese, Pietro De Bortoli, vincitore del bando «Mettiamoci in Palio» e artista del drappo del Centenario 2019. Un’opera che raffigura il Municipio, un atleta e la Colonna del Vecchio Mercato.