Formaggio francese a rischio escherichia coli ritirato dal mercato. Si tratta di Bisù formaggio morbido a latte crudo.

Formaggio francese a rischio escherichia coli ritirato dal mercato

Lo scorso 3 maggio il Ministero della Salute ha diffuso il richiamo di un prodotto caseario marchiato Pe.Ra. Formaggi Sas, venduto con il nome di “Bisù formaggio morbido a latte crudo”. Esso è commercializzato dalla Pe.Ra. Foramggi di Saliceto, Cuneo, ma è ri-etichettato, essendo prodotto dalla Fromagerie Alpine di Romans sur Isere, in Francia, nello stabilimento Fr 26.281.001. SI tratta dei lotti 19066-19087-19102, tutti del peso di 180 grammi. La ragione del richiamo, per cui viene chiesto di restituire i prodotti al punto vendita e non consumarli, è nella sospetta contaminazione da escherichia coli.

Escherichia coli

Nonostante la maggior parte dei ceppi di Escherichia coli siano innocui, ne esistono tuttavia alcuni che mettono a rischio la salute umana causando disturbi di diversa gravità – crampi addominali, vomito, diarrea con sangue. L’infezione da Escherichia coli, che può provenire da acqua o cibo contaminati – soprattutto da alimenti come frutta e verdura, che vengono spesso consumati crudi, ma anche da latte non pastorizzato e carne non cotta – può risultare molto pericolosa soprattutto per i bambini piccoli e gli anziani, che possono sviluppare una forma di insufficienza renale pericolosa per la vita chiamata sindrome emolitico uremica. L’E. coli è sensibile al calore: la cottura dei cibi permette quindi di neutralizzarlo (Fonte: Humanitas).