Treno+bus per l’aeroporto di Treviso. Treviso Airlink è il nuovo servizio treno+bus che collega direttamente l’aeroporto internazionale di Treviso Antonio Canova alla stazione di Treviso e all’intera rete ferroviaria nazionale.

Fortemente vantaggioso, il collegamento, frutto della sinergia fra Trenitalia e MOM, nasce per valorizzare l’intermodalità ferro-gomma, incentivare l’uso del treno per raggiungere l’aeroporto con una combinazione vincente nel rapporto qualità – prezzo.

Il nuovo servizio, operativo da sabato 8 giugno, è stato presentato ieri a Treviso da Elisa De Berti, Assessore ai Trasporti Regione Veneto, Andrea De Checchi,Vice Sindaco Comune di Treviso,Maria Giaconia, Direttore Divisione Passeggeri Regionale Trenitalia, eGiacomo Colladon, Presidente MOM.

Presenti il Sindaco di Treviso Mario Conte eil Direttore di Trenitalia VenetoTiziano Baggio.

Con il Treviso Airlink è più facile “volare” fino all’aeroporto, comodamente e senza lo stress da traffico o parcheggio. Dalla stazione un comodo bus attende i viaggiatori per portarli direttamente al Canova, in soli 10 minuti (13 per il percorso inverso).

Il servizio offre una combinazione di 64 navette + treno tutti i giorni, una ogni 30 minuti (32 dalla stazione di Treviso all’aeroporto, dalle 6.23 alle 21.53 e 32 per il percorso inverso, dalle 6.40 alle 22.10). Le fermate del bus, facilmente individuabile dalla livrea “Treviso Airlink” sono a pochi metri dall’ingresso dell’aeroporto e nel piazzale antistante la stazione.

Tutti servizi bus e treno sono equipaggiati con posti dedicati alle persone a mobilità ridotta.

La Regione – ha sottolineato l’assessore alle infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti – continua a promuovere e a sostenere tutte le iniziative che rendono più comodo e vantaggioso l’uso dei mezzi pubblici, facilitando così la scelta di pendolari e viaggiatori a lasciare a casa il proprio mezzo privato. Treviso Airlink si muove esattamente verso questo traguardo, integrando i servizi su ferro con quelli su gomma, attuando un sistema di bigliettazione unico e rendendo così vantaggiosa e competitiva l’offerta di servizio di trasporto pubblico. Dopo l’ottimo risultato conseguito con l’accordo per favorire il trasporto con il treno di 1.200 studenti da e per gli istituti del polo scolastico di Lancenigo, in provincia di Treviso, questa è un’ulteriore tappa di quel percorso che abbiamo iniziato nel 2015 e che ci dovrà portare entro il 2020 al lancio del biglietto unico regionale: un obiettivo che stiamo condividendo con le aziende di trasporto che operano nel Veneto e che, come dimostrano Trenitalia, MOM a Treviso e anche Actv a Venezia, può essere gradualmente raggiunto moltiplicando iniziative come questa, che mi auguro siano riproposte anche in altre province”.

Con la navetta Centro Storico – Aeroporto “Canova”, voluta dalla nostra Amministrazione, Treviso ha iniziato una vera e propria rivoluzione della mobilità entrando così nella cerchia delle grandi città europee”, le parole del sindaco Mario Conte e del vicesindaco con delega alla mobilità Andrea De Checchi. “Siamo certi che questa nuova integrazione che vede la collaborazione di MOM e Ferrovie dello Stato, porterà nuovo e ulteriore slancio al turismo e benefici per le attività produttive del nostro territorio. Possiamo affermare con orgoglio che Treviso, grazie alle innovazioni “smart”, è diventata un hub per la mobilità”.

Si tratta di un nuovo passo in avanti strategico per il servizio attivato ad inizio Aprile.In meno di due mesi di sperimentazione – spiega Giacomo Colladon – la navetta per l’aeroporto ha registrato oltre 17mila passeggeri. Siamo orgogliosi che il servizio si rafforzi e possa offrire importanti facilitazioni per la Clientela grazie alla partnership con Trenitalia. Con la Direzione del Veneto abbiamo da tempo avviato esempi di inter-modalità all’avanguardia a livello regionale e nazionale: Treviso Airlink ne è ora una nuova concreta affermazione. Il biglietto unico bus + treno sarà acquistabile attraverso sistemi e punti vendita Trenitalia e, da subito, anche tramite MOMUP, l’App ufficiale MOM.

Con il collegamento Treviso Airlink – haaffermato Maria Giaconia – abbiamo voluto integrare il primo e l’ultimo miglio con la corsa ferroviaria mettendo a sistema la stazione e l’aeroporto per un nuovo modello di mobilità intermodale, economica e rispettosa dell’ambiente. L’integrazione modale e la connessione della rete ferroviaria agli aeroporti sono infatti due dei più importanti temi del Piano Industriale 2019-2023 del Gruppo Fs Italiane. Trenitalia è sempre pronta a cogliere le opportunità di collaborazione e sviluppo di nuovi servizi dedicati alla mobilità delle persone, che sono centrali in tutte le sue attività. In quest’ottica siamo quindi pronti a lanciare Treviso Airlink, frutto della sinergia fra MOM e gli Enti territoriali.”

Come funziona Treviso Airlink

Il biglietto Treviso Airlink si potrà acquistare su tutti i canali di vendita di Trenitalia impostando come stazione di arrivo/partenza “Treviso Aeroporto” (sito internet trenitalia.com, App Trenitalia, self service in stazione, biglietterie, agenzie di viaggio abilitate, punti vendita LisPaga di Lottomatica, SisalPay e Tabacchi e Banca 5). Alcuni esempi di tariffe: da o per Padova a partire da 8,60 euro, Vicenza a partire da 9,30, Udine 14,15.

Entro il mese di luglio il biglietto treno+bus sarà acquistabile da smartphone anche tramite l’official App di MOM: MOMUP. Il biglietto integrato ha validità per il giorno selezionato anche sull’intera rete urbana MOM di Treviso. La tariffa fissa per l’utilizzo del bus navetta è di 3,50 euro cui si aggiunge il costo del biglietto del treno.

Per i passeggeri che utilizzano esclusivamente il servizio navetta Treviso città – aeroporto Canova restano a disposizione le due tipologie tariffarie MOM già stabilite: biglietto 3,50 euro – Treviso 2Days Card (validità 48 ore dalla convalida, utilizzabile su tutta la rete urbana di Treviso); biglietto 5,00 euro – Treviso 3Days Card (validità 72 ore dalla convalida, utilizzabile su tutta la rete urbana di Treviso).