Sono stati fermati i presunti colpevoli dell’aggressione al sindaco di Caerano, Gianni Precoma.

Venerdì 12 agosto il primo cittadino del comune aveva tentato di sgomberare in solitaria un campo rom, finendo per venire aggredito riportando gravi lesioni. Nel pomeriggio di ieri i Carabinieri di Montebelluna hanno fermato tre nomadi appartenenti alla stessa famiglia, con l’accusa di minacce e lesioni aggravate.

Sempre nella giornata di ieri, con una riunione d’urgenza, la Questura di Treviso aveva offerto al sindaco una scorta speciale per scongiurare altre possibili aggressioni. Con il fermo dei presunti colpevoli la speciale scorta non sembra essere più necessaria.