Nubifragio, anche una vittima, un giovane di Mansuè. Il violento nubifragio che si è scatenato ieri sul Trevigiano ha purtroppo provocato anche una vittima. Si tratta di Marco Gasparotto, 37enne di Mansuè. E’ morto carbonizzato all’interno della sua auto dopo aver perso il controllo della sua auto, una Chrysler station wagon, quando stava percorrendo l’autostrada A27 nei pressi di Mogliano, poco prima del casello di Mogliano della A27, allo svincolo con la A4 in direzione Belluno. E’ andato a sbattere violentemente contro il guard-rail che divide le corsie e pochi istanti dopo l’auto si è incendiata mentre lui è rimasto bloccato all’interno dell’abitacolo.

E sono piuttosto ingenti i danni provocati dal nubifragio che si è abbattuto nel tardo pomeriggio di ieri sul Trevigiano e sul Veneziano. Si contano oltre 90 interventi da parte dei vigili del fuoco, impegnando in un duro lavoro molteplici squadre locali e provinciali. Centinaia le chiamate e richieste di aiuto da parte dei cittadini. Il forte vento ha causato l’abbattimento di numerosi alberti anche d’alto fusto che, in diversi casi, hanno ostruito strade o sono caduti su auto in sosta. 

Leggi anche:  Perdita di gas durante il travaso dal benzinaio