Sequestrato allevamento di conigli a Volpago. Un’ordinanza del sindaco Paolo Guizzo interviene su un allevamento rurale. Gli animali sono affetti da malattia emorragica virale del coniglio variante Rhdv2.

Come si legge nell’ordinanza n. 77 pubblicata oggi 3 luglio all’albo pretorio, è stata l’AULSS n. 2 Servizio Sanità Animale Distretto di Asolo a presentare lunedì 1 luglio denuncia di caso conclamato di malattia emorragica virale del coniglio variante RHDV2; nel documento, acquisito al protocollo comunale stamattina, è stata proposta l’emissione di ordinanza di sequestro.

In base al Regolamento di Polizia Veterinaria D.P.R. 320/54 e per impedire l’eventuale diffusione del contagio
in attesa di ulteriori accertamenti il sindaco ha ordinato nei confronti del proprietario (di cui però non è nota l’identità) queste prescrizioni:
1. Sequestro/vincolo sanitario dell’allevamento;
2. Divieto di accesso di persone estranee nell’area in cui erano allevati i conigli;
3. Divieto di trasportare fuori dall’allevamento materiali e oggetti atti alla propagazione della
malattia;
4. Divieto di smaltimento del letame se non trascorsi almeno 45 giorni;
5. Divieto di immettere conigli se non trascorsi 15 giorni dalle operazioni di pulizia, lavaggio e
disinfezione;
6. Accurata pulizia, lavaggio e disinfezione di ricoveri degli animali e altri luoghi infetti.
Il sequestro degli animali – si legge in coda all’ordinanza – è revocato trascorsi 15 giorni dalle operazioni di disinfezione su proposta della AULSS n. 2 Servizio Sanità Animale Distretto di Asolo.