A Montebelluna va in scena un omaggio al vino. Venerdì 12 luglio, alle ore 21 in piazza Dall’Armi-Corso Mazzini, a Montebelluna, il vino va in scena nello spettacolo “Lo spirito giusto”.

Dopo una consulenza enologica sono stati scelti cinque grandi vini, con cinque “caratteri” molto diversi, e ne sono stati fatti i coprotagonisti di questo brillante atto unico, accanto a tre attori e a un musicista che li accompagna dal vivo.

Lo spettacolo, con la regia di Bruno Lovadina, è ideato e realizzato dall’Associazione BelTeatro di Padova e promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Montebelluna.

Lo spettacolo è parte di un progetto che vede coinvolti diversi soggetti (Anfass Onlus di Padova – Coishla società coop.sociale – Solaris società coop. sociale – Mappamundi associazione culturale – Teatro del Pane – Volo in Mongolfiera associazione sportiva – Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo – Provincie di Padova e Rovigo) che cercano tramite il teatro e non solo di favorire l’inclusione di persone con disabilità, fornendo supporto e formazione ad operatori e utenti.

“L’amministrazione comunale ha aderito al progetto proposto dalla compagnia Bel Teatro – commenta l’assessore alla cultura, Debora Varaschin -, perché crediamo che la conoscenza sia l’unico strumento per poter sconfiggere quella barriera che c’è tra persone normodotate e disabilità, qualsiasi essa sia. Mai come in questo periodo il tema del vino in tutte le sue sfaccettature è di attualità. Da qualche giorno le colline del prosecco sono patrimonio dell’Unesco, un traguardo che ci rende orgogliosi di questa nostra straordinaria terra, il Veneto”.

Leggi anche:  A Castelfranco, concorso di pittura sul radicchio

La trama: “Sabato sera: Lui l’ha finalmente invitata a cena a casa sua e Lei è emozionatissima e vuole che tutto sia assolutamente perfetto. E poichè, come sapeva già Ovidio “Il vino dà coraggio e rende gli uomini inclini alla passione”, decide di portare in dono al suo ospite una bottiglia. Ma non una qualsiasi: dev’essere quella perfetta, capace di creare l’atmosfera giusta. Ma come trovarla, se sa a stento distinguere un bianco da un rosso? Per fortuna un’esperta e paziente enologa è pronta a darle il consiglio giusto. Perché ogni vino racconta una storia diversa, e suggerisce situazioni, atteggiamenti, sorprese… Lo spirito giusto” è un omaggio al vino, alla sua capacità di suscitare emozioni, di evocare immagini e creare situazioni. Un omaggio leggero, spiritoso, che gioca con gli stereotipi e i luoghi comuni ma sempre con rigorosa esattezza scientifica”.