Ad Asolo si avvia alla conclusione la Quindicesima edizione di “Gioie Musicali”, festival aperto il 21 giugno scorso e che si chiuderà sabato 20 luglio. Nato nel 2005 ad Asolo, il festival rappresenta un momento d’incontro di realtà musicali giovanili italiane, europee e anche extraeuropee in uno dei più bei borghi storici d’Italia e coinvolge ogni anno oltre 100 bambini e ragazzi nelle attività musicali, con 2 orchestre in residenza e laboratori di teatro, di improvvisazione e creatività musicale, di esperienze sonore per piccolissimi spaziando dalla musica classica ai generi jazz, pop, rock e tradizionale con un team di formatori accuratamente scelto. Un punto di incontro di talenti e appassionati di musica, perlopiù giovani e giovanissimi: “a quindici anni – che è anche il numero dell’edizione del festival – la vita deve essere fatta di gioia, di stimoli, di formazione, di partecipazione. E di tanta, tanta musica”, ha infatti detto la direttrice artistica Elisabetta Maschio.

Oltre alle masterclass, ovvero incontri e lezioni di approfondimento con grandi musicisti del panorama internazionale, il festival offre laboratori – di teatralità, di creatività musicale e improvvisazione, di formazione orchestrale su programma sinfonico – e punti di svago, come la Liuteria in mostra, dove il liutaio Richard Alexander svela i segreti del lavoro manuale, per costruire una cassa armonica, un ponticello o un “legno che suona”.  Questa settimana tanti sono anche i concerti aperti al pubblico, con cadenza quotidiana.

Leggi anche:  Anna Dalton a Treviso per presentare il suo ultimo libro

Questa sera, mercoledì 10 luglio,al Teatro Duse di Asolo ore 21,30,  suonerà la fisarmonica  Giancarlo Palena, vincitore del Concorso nazionale di Piove di Sacco.

Domani, Giovedì 11 luglio nel chiostro del Museo di Santa Caterina a Treviso, nell’ambito della rassegna “Musei d’Estate” realizzata da Asolo Musica, “Gioie Musicali” ospiterà Madeleine Carruzzo e Teresa Storer al violino, Georgy Kovalev alla viola, Miriam Prandi e Riccardo Baldizzi ai violoncelli.

Venerdì invece, in sala della ragione ad Asolo, suoneranno Bruno Giuranna e Georgy Kovalev: due generazioni della grande tradizione violistica a confronto, con una doppia intervista a cura di Stefano Trevisi. In aggiunta, alle 21,30 il Teatro Duse accoglierà il concerto di creatività musicale con Francesco Socal, Daniele Vianello, Fredrich Micio e i partecipanti di Gioie Musicali.

Sabato 13 luglio invece, alle 21,30 nella Chiesa di San Gottardo di Asolo, si terrà il concerto sinfonico con Madeleine Carruzzo, Georgy Kovalev, Miriam Prandi e l’orchestra di Gioie Musicali diretta da Elisabetta Maschio.

Domenica, alle 21,30 nella Chiesa di San Gottardo di Asolo, l’orchestra giovanile “La Réjouissance” suonerà con gli allievi del laboratorio orchestrale, mentre nell’ultimissimo appuntamento di sabato 20 luglio, alle 21,30, all’Auditorium “P.M. Ferraro” di Altivole ci sarà il Concerto lirico di Elisabetta Battaglia, con Anastasia Rodionova e Andea Corazzin al pianoforte.