Anche i genitori di Giulio Regeni al vernissage della mostra all’ex Tribunale di Montebelluna. C’erano anche i genitori di Giulio Regeni, Paola e Claudio, all’inaugurazione, questa mattina sabato 5 ottobre, della mostra dell’artista friulano Ivan Bidoli. all’ex Tribunale di Montebelluna. Anche loro di Fiumicello, da dove è originario l’artista che ha ospitato il ragazzo più volte nel suo studio quando era bambino. Poliedrico e inesauribile artista, così è definito Ivan Bidoli, il pittore friulano che per la prima volta espone a Montebelluna nella sua personale all’Ex Tribunale in Piazza Negrelli.

Multicreatività artistica”, questo il titolo della mostra in cui da sabato 5 ottobre alle 11.00 quando è in programma il vernissage, fino a domenica 20 ottobre saranno esposte decine di opere dell’artista.

Nato a Fiumicello in provincia di Udine, dove tuttora all’età di 86 anni vive ed opera, Bidoli nel corso della sua carriera ha lavorato come architetto – fu infatti allievo del grande architetto Max Fabiani -, arredatore e pittore.

Unica, elaborata e materica, la mia pittura – spiega Bidoli – trae ispirazione da accadimenti reali, dai problemi sociali e dalla contemporaneità che cerco di trattare in modo originale, in qualche caso con ironia e fantasia.

Filo conduttore di tutte le mie opere sono le emozioni: quelle che provo io ogni qual volta immagino, progetto e realizzo un quadro e quelle che spero di suscitare in chi le ammira”.

L’inaugurazione è stata presentata dal critico Sergio Favotto ed era presente il sindaco di Montebelluna, Marzio Favero, e l’assessore alla cultura, Debora Varaschin.

La mostra sarà visitabile, con ingresso gratuito, nei seguenti orari: sabato e domenica 10.00-13.00 / 15.00-19.00.

Il 20 ottobre, ultimo giorno della mostra, alle 17.30 è in programma un intervento musicale.