Le Mesine, un agriturismo «a marchio Docg».  La storia dell’Agriturismo Le Mesine è relativamente recente, ma bisogna andare molto indietro nel tempo per ricostruire quella che è invece la presenza della famiglia di Gino Gallina nella località Le Mesine della frazione Bigolino di Valdobbiadene. Era infatti il 1920 quando suo nonno Gabriele acquisiva i terreni su cui realizzava un’azienda agricola con allevamento di mucche e foraggio, realizzando tuttavia un piccolo appezzamento a vigneto. Gabriele emigrò negli Stati Uniti, nel West Virginia, ma a portare avanti l’azienda agricola ci pensarono la moglie Fiorina con la cognata Teresa. Furono poi il papà di Gino, Amedeo, e la mamma Giustina a rilevare l’attività agricola. Gino ne assumerà poi le redini nel 1974, continuando ad allevare mucche da latte ma già con il pensiero di sviluppare l’attività vinicola. Sposatosi nel 1981 con Annalisa Bernardi, che a quel tempo lavorava all’Uls, nel 2000 iniziò a sviluppare i vigneti e, nel 2002, a trasformare l’azienda in agriturismo, iniziando con l’abbattimento della stalla e partendo con la ristrutturazione per realizzare le quattro camere climatizzate dotate di ogni comfort tra cui bagno privato, wifi gratuito e frigo bar a disposizione degli ospiti.
E’ il 2004 l’anno di fondazione dell’Agriturismo Le Mesine. Nel frattempo Annalisa lasciava il suo lavoro all’Uls e i loro due figli Emanuele (oggi 37 anni) e Matteo (31) cominciarono ad appassionarsi all’attività vitivinicola. Entrambi si laureeranno al corso universitario di enologia a Conegliano. Sono dunque loro, Emanuele e Matteo, a curare in modo particolare tutte le fasi della produzione vitivinicola.
Il 2004 è l’anno in cui Gino e la sua famiglia iniziarono a vinificare in proprio, vino col fondo e vino frizzante. Nel 2010, invece, si è iniziata la spumatizzazione per produrre Valdobbiadene Docg Brut ed Extra Dry. Si continua a produrre il vino della tradizione locale: Vino Frizzante, Vino rifermentato in bottiglia (vino col fondo) e un vino da tavola tranquillo.
Annalisa sovraintende e lavora in cucina (e lei a realizzare il pane fatto in casa molto apprezzato dalla clientela) dove lo chef prepara ogni giorno tante gustose prelibatezze a base di salumi e carni, pasta e dolci fatti in casa.
La passione in cucina per Gino è invece rivolta allo spiedo, piatto che negli anni è diventato un vero e proprio «distintivo» per l’Agriturismo Le Mesine.
Proprio per soddisfare le esigenze della ristorazione, una parte dell’azienda è dedicata a piccole coltivazioni a orto (con verdure a chilometro zero) e una stalla con i maiali con cui vengono realizzati, in proprio, i prodotti di salumeria, tra cui le prelibatissime sopresse.