Giovedì 29 si è tenuto l’incontro pubblico promosso dal Coordinamento dei 5 Circoli PD dell’Altosile (Istrana, Morgano, Paese, Quinto di Treviso e Zero Branco) sulla questione delle “migrazioni” che i cittadini dell’area di Treviso devono affrontare per effettuare gli esami e le visite mediche a Motta di Livenza.

All’incontro, nonostante il periodo estivo, hanno partecipato più di sessanta persone. E’ stato illustrato quanto fatto finora: sensibilizzazione e coinvolgimento dei cittadini; richiesta al Presidente Zaia di farsi parte attiva nella soluzione del problema; avvio della raccolta pubblica di firme per sostenere la richiesta.

E’ stato anche condiviso con i partecipanti l’impegno, dichiarato lunedì 26 agosto dal dottor Benazzi, direttore dell’Aussl 2, di attivarsi con una serie di interventi per arrivare progressivamente ad una soluzione definitiva del problema, ormai annoso, entro il prossimo anno.

L’assemblea ha espresso apprezzamento per questo primo risultato; ha però manifestato la preoccupazione che dopo le promesse non seguano i fatti. Il Coordinamento comunque non ritiene chiusa la questione finché non sarà raggiunto l’obiettivo. Per questo motivo prosegue la raccolta di firme che sarà realizzata anche con gazebo in alcune domeniche di settembre.

Nella serata si è parlato pure del metodo politico adottato per affrontare il problema: concretezza, coinvolgimento e partecipazione dei cittadini. Si è manifestata infine lla volontà di continuare con altri temi. I prossimi saranno: la questione della mobilità in particolare Aeroporto di Treviso, unitamente alla metropolitana di superficie e la questione ambientale con riferimento alle cave e all’inquinamento.

L’obiettivo è quello di agire intervenendo su temi utili e concreti che migliorino la qualità della vita dei cittadini e il loro benessere.

Con il coordinamento dei 5 Circoli PD Altosile, Innocenzo D’Angelo, all’incontro hanno partecipato anche il Sindaco di Zero Branco, Luca Durighetto, il Consigliere Regionale del PD Andrea Zanoni e il Segretario Provinciale del PD Giovanni Zorzi che hanno espresso il loro apprezzamento e appoggio all’iniziativa del Coordinamento Altosile.