La lunga fuga di Aldo Caiati e il sesto posto di Matteo Zurlo alla Coppa Cicogna andata in scena martedì a Terranuova Bracciolini (Ar), insieme all’ottima prestazione di tutto il gruppo, hanno dato una nuova conferma dell’ottimo periodo della Zalf Euromobil Désirée Fior.

Il gruppo diretto da Gianni Faresin, Fabio Mazzer e Luciano Rui, che in settimana ha ottenuto anche la conferma della propria qualificazione per il Giro d’Italia Under 23 che si correrà dal 13 al 23 giugno, è dunque pronto per dare l’assalto alla corsa rosa. Anche in prospettiva della corsa a tappe più importante del 2019, la Zalf Euromobil Désirée Fior prenderà parte nel prossimo fine settimana alla Due Giorni Marchigiana che si correrà a Castelfidardo (An).

I prossimi appuntamenti della Zalf

Una città che regala sempre suggestioni e dolci ricordi per la corazzata trevigiana che quest’anno punterà sull’esplosività di Enrico Zanoncello, sull’affidabilità di Gregorio Ferri ed Edoardo Francesco Faresin e sulla tenacia di Marco Landi e Riccardo Verza per dare la caccia al Trofeo Città di Castelfidardo, in programma sabato e al Gp Santa Rita che si correrà domenica.

Sempre domenica, con start alle 18,00, la Zalf Euromobil Désirée Fior sarà protagonista anche sul circuito cittadino di Sacile (Pn) che metterà in palio il 3° Trofeo Giardino della Serenissima.

Leggi anche:  A San Biagio gli assoluti per società

Intanto, questa sera, Enrico Zanoncello, autore di ben cinque successi in questo avvio di stagione e fresco vincitore dell’Alta Padovana Tour, sarà ospite della trasmissione televisiva Teleciclismo in onda in diretta dalle ore 21 alle ore 23 su Telechiara (canale 14 e 604 del digitale terrestre, canale 832 della Piattaforma Sky) e in diretta streaming su Facebook.

“Questi primi tre mesi di gare ci hanno regalato 9 successi e ben 26 podi: un ottimo avvio che ci ha permesso di strappare con ampio anticipo la qualificazione per il Giro d’Italia U23” ha sottolineato il team manager Luciano Rui. “In questo mese che ci separa dalla corsa rosa avremo tutto il tempo necessario per preparare al meglio la nostra formazione che avrà il compito di ripetere gli ottimi risultati che abbiamo raccolto lo scorso anno”.