Il podio femminile dello scorso anno

Polverizzato il record di partecipanti alla gran fondo in programma domani, con lo start che si abbasserà alle 8.30 in Piazza Mazzini a Montebelluna. Superata la sogli dei 1000 iscritti, saranno infatti oltre 1100 al via della “6° Edizione della “Gran Fondo del Centenario” in rappresentanza di tutte le regioni italiane, e anche dall’estero. Evento messo in cantiere dal G.S Olang guidata dal presidente Angelo Pasqualin e dal collaudato staff organizzativo, a cui si aggiunge il fondamentale apporto del Gruppo Alpini di Montebelluna. In gara le campionesse italiane Deborah Rosa, Enrica Furlan, e Michela Gorini tra le grandi protagoniste in quota rosa. La manifestazione assegnerà il “Gran PremioPlastidue” il “25° Trofeo Olang” e il “2° G.P Ipanema”. La manifestazione sarà dedicata al ricordo della Grande Guerra, e il percorso di gara porterà i corridori nei luoghi che furono teatro del primo conflitto mondiale. “Nonostante la conclusione di questo conflitto ebbe termine nel 1918- c’è da sottolineare che molti di questi soldati che si trovavano al fronte prima del ritorno a casa,rimasero in questi luoghi per mesi per bonificare questi terreni dai bombardamenti”- tengono a precisare gli organizzatori. La manifestazione sarà valida altresì per il “Challenge Alè” e si snoderà su due percorsi di gara, quello lungo di 125km, mentre quello più corto avrà la lunghezza di 85 km, con dislivelli rispettivamente di 1963, e 880 metri. Quest’ultimo percorso sarà abbinato al Campionato Italiano Cicloturistico di Mediofondo e 5° prova del Criterium Veneto. Testimonial della manifestazione l’ex prof. Mario Beccia, mentre al via anche un altro illustre ex delle due ruote, il bergamasco Giambattista Baronchelli. Nell’albo d’oro della scorsa edizione sul primo gradino del podio, Domenico Saldmarco (Euronix Team) e Michela Gorini ( Fausto Coppi Fermignano)