Luca Gotti, un po’ di Montebelluna sul tetto d’Europa. Dal bianco azzurro del Montebelluna ai Blues del Chelsea, nella vittoria dell’Europa League della formazione londinese c’è anche un po’ di sapore trevigiano. Luca Gotti, 51 anni naturalizzato montebellunese (nato ad Adria), è infatti il vice allenatore di Maurizio Sarri al Chelsea che mercoledì a Baku ha conquistato il secondo trofeo più importante d’Europa.

Da calciatore Gotti ha militato per 10 anni per diverse squadre venete di Serie D raggiungendo i professionisti nella stagione 1994-1995 con la maglia del Sandonà, poi al Caerano in serie C. Abbandonata l’attività agonistica nel 1998 diventa l’allenatore della Primavera del Milan ma nel 1999 si trasferisce al Montebelluna. Nel 2000 passa alla Pievigina. Nel 2001 passa al Bassano Virtus che conquista la promozione dalla Serie D alla Serie C2. Nel 2004 ritorna ad allenare una formazione Primavera e lo fa con quella della Reggina rimanendo fino al 2006 quando è chiamato a guidare la Nazionale di calcio dell’Italia Under-17.
Da luglio 2008 al febbraio 2009 siede sulla panchina del Treviso, in Serie B, per poi essere sostituito da Abel Balbo. Luca Gotti era già stato esonerato in gennaio ma una rivolta dei giocatori, ha indotto il presidente Setten a tornare sui suoi passi.
Il 25 giugno 2009 diventa allenatore della Triestina che allena solo per 8 gare. La squadra, tra metà settembre e i primi d’ottobre, fa 4 sconfitte consecutive (un punto in 5 gare), in cui subisce ben 13 gol, e il 6 ottobre, con la squadra in zona retrocessione, Gotti è esonerato, sostituito da Mario Somma. Il 29 dicembre 2010 diventa vice allenatore di Roberto Donadoni al Cagliari, ruolo che ricopre fino al 12 agosto 2011 quando il presidente Cellino esonera l’allenatore bergamasco e il suo staff. Il 9 gennaio 2012 diventa vice allenatore di Roberto Donadoni al Parma. Il 28 ottobre 2015 segue Donadoni al Bologna. PPoi, a luglio 2018, la chiamata di Sarri per seguirlo nell’avventura londinese.

Leggi anche:  Levane: Alex Tolio festeggia la prima tra gli U23