Treviso corre all’alba. Venerdì 7 giugno la quinta edizione della corsa organizzata dall’ex maratoneta azzurro Salvatore Bettiol. Partenza alle 5 del mattino dalle mura. All’arrivo caffè e brioche per tutti. Iscrizioni ancora aperte: l’obiettivo è arrivare a quota 2500. Correrà anche il sindaco Conte. Giovedì 6 giugno, per tutto il giorno, da Sportler a Silea la distribuzioni di pettorali e t-shirt ufficial.

Treviso è pronta a mettere la sveglia per andare a correre. Venerdì 7 giugno, lungo le vie della città, torna la “5 alle 5”, l’ormai tradizionale manifestazione podistica organizzata da Salvatore Bettiol e dallo staff della Mezza di Treviso.

Se l’idea è vincente, i numeri lo sono ancora di più. La quinta edizione della “5 alle 5” è avviata a stabilire un nuovo record di partecipazione: gli iscritti al momento sono oltre 2.300, ma la prenotazione dei pettorali va avanti. L’obiettivo è superare i 2.515 iscritti del 2018.

Ha garantito che sarà al via anche il sindaco Mario Conte, runner appassionato, reduce dall’esperienza della 100 chilometri dal Passatore. Correranno inoltre il direttore generale dell’Ulss 2, Francesco Benazzi, e alcuni relatori del convegno “1st Treviso Lung Day” che inizierà poco dopo al Ca’ Foncello. Un modo per ricordare a tutti l’importanza dell’attività fisica nella prevenzione di numerose patologie, tra cui quelle polmonari.

La “5 alle 5” sarà l’occasione per andare alla scoperta, in un orario inusuale e da una prospettiva insolita, di angoli noti e meno noti di Treviso. Per gettare uno sguardo diverso a strade e piazze che scandiscono la nostra quotidianità. Per assaporare nuove sensazioni nella cornice di una città ancora addormentata.

La partenza avverrà alle 5 in punto dal Bastione San Marco, sulle mura cittadine. Il percorso, 5,6 chilometri messi in sicurezza dai volontari del Ser, si svilupperà nel cuore del centro storico, andando da Borgo Cavour a Piazza dei Signori, dalla Pescheria alla zona delle riviere, da Corso del Popolo al Duomo, per poi tornare al punto di partenza.

Sarà una grande festa, anche se dai toni bassi per non disturbare il sonno altrui. E all’arrivo i partecipanti saranno accolti da una grande colazione di gruppo, servita dagli Alpini del gruppo “Città di Treviso”, con tè, caffè e brioche appena sfornate.

Tutti i partecipanti alla “5 alle 5” riceveranno un pettorale personalizzato, sia pure simbolico, non trattandosi di una gara, e una splendida t-shirt tecnica Diadora, quest’anno di colore rosso. Giovedì 6 giugno, al negozio Sportler di Silea, nuovo partner della manifestazione, dalle 8 alle 20, la distribuzione di pettorali e t-shirt. Poi, per tutti, occhio alla sveglia.

Sarà anche una tappa d’avvicinamento alla Mezza di Treviso, la mezza maratona internazionale del 13 ottobre, anch’essa organizzata da Salvatore Bettiol e da Bettiol Sport Events, e abbinata ad una 10 chilometri aperta a tutti. Per ulteriori informazioni: www.lamezzaditreviso.com.

Le strade e le piazze dell’edizione 2019 della “5 alle 5”: Mura cittadine, Bastione San Marco (partenza) > Borgo Cavour > Via Canova > Via Calmaggiore > Via Indipendenza > Via Martiri della Libertà > Piazza San Leonardo > Via Palestro > Via Pescheria > Via San Parisio > Via San Francesco > Via Alessandro Manzoni > Via Sant’Agostino > Borgo Cavalli > Via San Girolamo > Via Carlo Alberto > Via San Leonardo > Piazza Santa Maria dei Battuti > Via Sant’Agata > Via Gualpertino da Coderta > Riviera Garibaldi > Riviera Santa Margherita > Corso del Popolo > Via Diaz > Via San Nicolò > Viale Cesare Battisti > Piazza Duomo > Via Canova > Borgo Cavour > Mura cittadine, Bastione San Marco (arrivo).